BigHistorySite.com

Nota: Questa è una traduzione automatica. Ci possono essere inesattezze.

torna alla: pagina principal

 

Storytelling e Scienza in Grande Storia

da William McGaughey

Parte 1

Voglio dire che questo sia un prolungamento di un dibattito che ha avuto luogo nel pannello # 13, dal titolo "Ricerca Aperto Tavola rotonda", il Venerdì 13 agosto 2014, in occasione della conferenza internazionale Grande Storia Association a San Rafael, in California.

Ho espresso il parere che tanto che era stato in precedenza discusso durante la conferenza mi sembrava di essere scienza piuttosto che della storia. Lo scopo della scienza è stato quello di scoprire i modelli o le leggi di natura che potrebbero spiegare i fenomeni. Le discussioni relative al consumo di energia pro capite o crescente complessità dell'universo per, mentre illuminante, sono stati più il carattere di scienza di storia. Storia, d'altro canto, è stato narrazione per spiegare le cose, anche se in modo diverso. Non trascurare l'aspetto narrativo della Grande Storia, ho esortato.

Nella discussione che segue, uno dei membri più compiuta e rispettati della IBHA commentato che, nel suo campo di studio, racconto non è stato rispettato. Se abbiamo sottolineato questo, il IBHA perderebbe credibilità con accademici.

Così le linee sono state disegnate. Sarebbe scienza o sarebbe racconto storico storie? Quale deve la IBHA preferire?

Cominciamo con l'osservazione che la Grande Storia è nella sua creativa, fase espansiva; e la Grande Storia Associazione Internazionale ospita un "tendone". C'è spazio sia per gli scienziati e cantastorie nel suo ambito di attività. Come sostenitore del racconto, riconosco il valore degli sforzi scientifici per trovare i modelli esplicativi della storia. Lasciate che i succhi di frutta flusso creativo dove possono. Da diverse attività può venire un consenso per quanto riguarda il tipo di borsa di studio associato a questa organizzazione.

Nel frattempo, però, mi permetta di continuare a sostenere, a nome del racconto come forma di conoscenza. Si tratta di una forma più antica che l'IBHA può desiderare di aggiornare con le scoperte della scienza moderna nel raccontare la storia della creazione.

Parte di una buona narrazione sarebbe l'abilità con cui l'autore racconta la storia. Sarebbe risiedere nella scelta delle parole, i ritmi e il flusso di espressione, e così via. Tuttavia, le opere del Grande Storia non dovrebbe essere una produzione letteraria il cui valore rispecchi l'abilità personale dell'autore. Lo stile di scrittura è meno importante del contenuto.

In questo caso, il contenuto della storia sarebbe elementi di conoscenza o esperienza che meglio spiegano come il nostro mondo è venuto ad essere. Si comincia con niente e alla fine con l'universo che esiste oggi. Come abbiamo ottenuto da una situazione all'altra è ciò che le storie di Grande Storia dovrebbero narrare. Quali sono stati gli eventi critici che hanno causato il cambiamento significativo e duraturo nel mondo?

Quando guardiamo Grande Storia in questo modo, troviamo la necessità di disciplina nel raccontare storie. Abbiamo bisogno, in primo luogo, la disciplina di accuratezza storica e scientifica. Ancora più importante, abbiamo bisogno di un senso di come gli eventi scorrevano. Dobbiamo identificare eventi significativi che hanno portato o causato il mondo in cui viviamo. Abbiamo bisogno di completezza nella gamma di storie che raccontano come è stato creato il nostro mondo. In tutto questo, c'è spazio per la critica e la correzione riflessivo. Gli accademici possono trovare un ruolo in questa impresa. Grande Storia non è "tutto va bene".

Vorrei suggerire che la Grande Storia dovrebbe essere costituito da grandi narrazioni sulla creazione e lo sviluppo dell'universo. Ogni narrazione dovrebbe contenere una serie di storie - sullo sviluppo del cosmo, la comparsa della vita sulla terra, e le comunità umane e la cultura.

Abbiamo già questi racconti in libri pubblicati da illustri membri della IBHA. Libro di David Christian, Mappe di tempo, è un esempio di Grande Storia. Così sono Grande Storia di Cynthia Stokes Brown, di Fred Spier La Struttura di grande Storia, e il libro di testo, Grande Storia: tra il nulla e il tutto coautore di David Christian, Cynthia Brown, e Craig Benjamin. E ho intenzione di pubblicare la mia versione di questa storia in un prossimo futuro.

Lasciatemi propongo un lavoro di base nel campo della Grande Storia potrebbe essere un racconto o fino a circa 500 pagine di lunghezza, come mappe di David cristiane del tempo. Dovrebbe essere scritto per quanto possibile in forma di storie i cui eventi sono disposti in ordine cronologico. Ora, naturalmente, deviazioni da questo modulo può essere necessario, come quando gli eventi in diverse nazioni o regioni procedono su binari separati o dove sono richieste spiegazioni tecniche di soggetti. Ma, nel complesso, la narrazione prende la forma di "prima questo accade, allora questo, allora che" mentre ci spostiamo da una situazione all'altra e il mondo è cambiato. Siamo, ovviamente, parlando di storie da vari settori di astronomia, geologia, biologia, archeologia, antropologia e storia, il tutto assemblato in un unico pezzo di scrittura.

Ad oggi, la narrazione è stata per lo più uno sforzo individuale. Quello che ci serve in questo caso, però, è uno sforzo di collaborazione. Scienza teorica è il modello. I singoli scienziati fare ricerca in vari settori e sviluppare teorie che sono comunicati alla comunità scientifica. Altri testare le teorie. Alcuni diventare generalmente accettati, mentre gli altri vengono respinti. Le teorie cambiano come è introdotto nuovi elementi di prova. Da questa attività diversificata arriva un consenso di ciò che gli scienziati credono sia vero.

Credo che più o meno lo stesso modello può essere applicato al racconto storico storie. Esso, inoltre, può essere di natura collaborativa. E l'International Big History Association può essere il facilitatore principale di collaborazione Grande Storia.

Si comincia con modelli base - libri come mappe di David cristiane del tempo. Tuttavia, questo non è l'unico modello della Grande Storia che dovrebbe essere accettato. Christian stesso ha dichiarato durante la conferenza che ha voluto incoraggiare altri approcci da considerare pure. Quindi abbiamo bisogno di gettare diverse opere diverse nella tramoggia. Idealmente, questi sarebbero racconti di Grande Storia che sono circa 500 pagine di lunghezza. Sarebbero set senza soluzione di storie che coprono i temi della Grande Storia. Il IBHA sarebbe postare questi diversi modelli su un sito web. Qui è dove inizia la collaborazione.

Se la storia della Grande Storia compare in un libro di 500 pagine, non vi è alcun motivo per cui un libro 5,000- pagina non deve poi essere scritto che copre lo stesso materiale in modo più dettagliato, anche se poche persone sarebbero interessati a leggere tali opere nella loro interezza . Il modello base dovrebbe fornire una descrizione in cui la storia deve andare. Ogni grande narrazione raccontata in un libro già pubblicato verrebbe motivata con le storie più piccoli che scendono al livello di esperienza immediata o personale. E così avremmo una piramide di storia organizzato dal generale al particolare. Specialisti nel campo avrebbero scritto quella parte della storia che conoscono meglio. Avrebbero compilare i dettagli delle storie generalizzate in uno sforzo di collaborazione.

La collaborazione potrebbe anche assumere la forma di correggere i modelli di base stessi. Ogni libro della Grande Storia, non importa quanto ben studiato, contiene errori di fatto che devono essere corretti. Oltre a ciò, ogni prodotto comporta una certa selezione di materiali da coprire, il che significa necessariamente che altre aree di esperienza non saranno coperti. L'autore deve proprio giudizio per decidere quali eventi e storie rappresentano meglio il modo in cui il nostro mondo sviluppato.

Non tutti i grandi storici pensano allo stesso modo. Non tutti si concentrerà sugli stessi set di storie. Quindi, apriamo le storie esistenti fino a critiche e commentare con l'idea che potessero essere modificati per produrre una rappresentazione più completa, equilibrata e accurata del mondo.

Ho in mente una impresa di Wikipedia come dedicata a produrre le espressioni più grandi e migliori della Grande Storia. Tuttavia, alcune indicazioni dalla IBHA sarebbe necessario anche per garantire la qualità. La collaborazione dovrebbe, ovviamente, essere informatizzato. Ecco come potrebbe funzionare:

Il IBHA, con l'aiuto di esperti di computer come Microsoft Research, dovrebbe prima creare un sito web per visualizzare i modelli di base della Grande Storia che sono stati selezionati come meritevoli di ulteriori studi. Sarebbe ottenere il consenso degli autori di libri di rinunciare a protezione del copyright delle opere esposte in alcuni aspetti.

Il passo successivo sarebbe quello di numerare i capitoli di libri e paragrafi di ogni capitolo. Così, per esempio, avremmo "cristiano 3-26" per indicare il 26 ° punto nel 3 ° capitolo del libro di David Christian, Mappe di tempo. (Questo è il paragrafo che introduce l'idea della tettonica a zolle alle scienze della terra.) Ciò identificare il luogo in cui un ulteriore lavoro potrebbe essere focalizzato.

Alla fine di ogni paragrafo pubblicate sul web sarebbe un collegamento a un'altra pagina in cui lavoro potrebbe essere fatto per migliorare o estendere le informazioni nel paragrafo.

In primo luogo, sarebbe utile se l'autore del modello base dovrebbe indicare la fonte delle informazioni su cui si basano le sue affermazioni. Ad esempio, dove ha fatto cristiano incontra l'idea della tettonica a placche e imparare che questa teoria divenne generalmente accettata alla fine del 1960?

In secondo luogo, ci potrebbe essere un posto su questa pagina in cui un revisore esterno potrebbe fare commenti sui materiali nel paragrafo. Lui o lei potrebbe mettere in dubbio fonte di Christian di informazioni, per esempio. Se una sfida notevole è fatto per la veridicità o la rilevanza delle affermazioni dell'autore, il revisore potrebbe riscrivere il paragrafo e proporre che venga sostituito per ciò che l'autore ha scritto, dopo aver offerto un motivo per fare la sostituzione sulla base di prove scientifiche o interpretazione.

In terzo luogo, ci potrebbe essere un posto su questa pagina dove l'outsider potrebbe presentare una versione ampliata della storia raccontata nel modello di base. Lentamente la base della piramide storica sarebbe riempito, ogni studioso contribuendo quello che lui o lei sa, fino a quando abbiamo avuto un completo libro di 5.000 pagine.

L'idea è di costruire un insieme in continua espansione e miglioramento di storie in ogni opera della Grande Storia. Let specialisti in ciascuna area fanno il lavoro e la speranza che alla fine una storia a tutto tondo e preciso emergerà. Ci sarebbero diversi modelli di Grande Storia. Le persone interessate possono prendere qualsiasi modello di lui o lei ha voluto modificare, lasciando gli altri da soli. In tal modo, ogni modello originale avrebbe acquisito un corpo di modifiche proposte, aggiunte o correzioni su cui basare una nuova versione.

Il passo successivo è quindi di compilare il lavoro modificato. Chiamiamo il libro Mappe del Tempo "Christian, versione 1.0". Utilizzo di materiali proposti presentate dai revisori esterni, "Christian, versione 1.1" sarebbe creata.

Chi avrebbe deciso che le proposte potrebbero essere accettato per il nuovo lavoro? Diciamo che l'autore originale - in questo caso, David Christian - avrebbe l'autorità di accettare o rifiutare le varie proposte. In alternativa, un'altra persona considerata di buon senso, che è associato con la IBHA, o forse una commissione di tali persone, dovrebbe essere autorizzato a produrre la versione 1.1 del libro di Christian. Tutto dipende da chi è disposto a fare il lavoro. In ogni caso, la produzione della nuova struttura della scrittura sarebbe uno sforzo collaborativo che coinvolge non solo l'autore originale, ma anche altre persone che hanno qualcosa da contribuire al lavoro emergente.

Torniamo all'idea che gli accademici non amano le storie. E poiché il IBHA è una organizzazione professionale di studiosi di varie discipline accademiche, non vogliamo offendere coloro che finanziano le nostre conferenze o comunque contribuiscono alla disciplina che stiamo costruendo.

In primo luogo, vorrei sottolineare, un po 'polemicamente, che le associazioni professionali accademiche, soprattutto nelle scienze umane, stanno cominciando ad appassire come l'istruzione superiore negli Stati Uniti si sposta sempre più verso un modello di business di funzionamento. Collegi di oggi e le università non sono così disposti a finanziare i viaggi facoltà di partecipare a conferenze in luoghi distanti, come quelli di una volta. Invece, essi stanno investendo in ricchi servizi-facoltà per attirare gli studenti che possono pagare le alte rette, se non negli sforzi ad alta potenza di marketing per attirare gli studenti di pagare. Quindi, se la posta in gioco IBHA suo futuro sullo sviluppo di una disciplina accademica da solo - come importante come questo è - si potrebbero fare un errore. Non accademici svolgono anche un ruolo in questa organizzazione. Grande Storia è diretto anche verso il grande pubblico.

In secondo luogo, l'attività disciplinata di costruire strutture più grandi e migliori di Big Storia può attirare il sostegno da parte di accademici nelle cosiddette discipline "in silos", soprattutto se si sceglie di partecipare a questo progetto. Un archeologo può desiderare di scrivere la sua versione della storia nel capitolo relativo alle scoperte archeologiche; un geologo potrebbe voler riscrivere la storia geologica, ecc Come più specialisti accademici vengono coinvolti nel progetto a un livello di maggior dettaglio, il loro sostegno per Grande Storia come la sua propria disciplina può aumentare. Non è necessario essere corteggiamento intenzionale di tali individui per il campo stesso a guadagnare rispettabilità accademica.

Ma ancora una volta, grande storia, come qualsiasi altra storia, inizia con la narrazione. Le storie sono un mezzo legittimo per esprimere la conoscenza. Non dobbiamo vergognarci.

Parte 2

Grande Storia è una storia della creazione il cui contenuto e la progettazione sono forniti dalla scienza contemporanea. Presenta la storia dell'universo dal Big Bang ad eventi del nostro tempo. Tuttavia, questo universo coinvolge non solo i vari corpi nello spazio esterno, ma anche la terra, le creature viventi sulla terra, e le società e la cultura dell'umanità. Tre tipi di essere - la materia, la vita, e il pensiero - sono inclusi in un unico insieme di storie.

Una storia della creazione narrative una serie di eventi che conducono fin dall'inizio dell'esistenza alla situazione attuale. Il big bang, il lancio di esistenza fisica, avvenuto 13,8 miliardi anni fa. La vita è apparso primi 3,5 miliardi di anni fa. Le prime civiltà apparvero nel IV millennio aC Tutti e tre i regni dell'essere coesistono al momento attuale.

Ciò significa che, oltre alla sua conclusione, gran parte della storia in ogni area della Grande storia è fatta di eventi del lontano passato. Il narratore non viveva in quei tempi e, di conseguenza, non vivere in prima persona gli eventi. Come, poi, fa il narratore della Grande Storia sa che cosa è avvenuto in passato o che gli eventi da mettere nella storia? In poche parole, non si può tornare al passato per vedere cosa è successo allora. Tuttavia, vogliamo che le storie siano basata sui fatti. Sembra che ci sia una contraddizione.

Le storie della Grande Storia sono, metaforicamente, come fotogrammi di un film. Prendiamo istantanee di una scena nei punti successivi di tempo e di metterli insieme per creare l'illusione del movimento. Allo stesso modo, i grandi storici descrivono la situazione all'inizio, raccontare cosa è successo dopo, e poi il prossimo, e così via, fino ad arrivare alla situazione attuale alla fine della storia. Ma come facciamo a sapere la situazione di inizio o, anzi, uno qualsiasi degli eventi intervenuti prima del presente? A meno che non abbiamo vissuto quei periodi precedenti, non avremmo alcuna conoscenza diretta di loro.

Grandi storici si basano sulla scienza empirica di fornire contenuti per le loro storie. Scienza raccoglie queste informazioni da osservazione diretta della natura. Natura è osservata attraverso i sensi - vedere, sentire, odorare, ecc Sight può essere la modalità più importante di osservazione. Il punto è, però, che l'osservazione avviene sempre nel presente. Si svolge in un particolare momento in cui l'osservatore si sta concentrando l'attenzione su un oggetto del mondo naturale e di vedere o registrarlo.

C'è, poi, un'altra contraddizione: Grande Storia racconta una storia che si svolge in un periodo di tempo. Dobbiamo conoscere una serie di eventi, sia presente e passato, per raccontare questa storia. Tuttavia, la scienza empirica, la fonte delle storie, sa solo ciò che può essere osservato nel presente. Dove si ottiene le informazioni sul passato?

La scienza moderna ha un modo di indovinare quello che è successo in passato da prove raccolte nel presente. Ma ha preso molto tempo per la scienza per sviluppare le tecniche di indovinare con precisione di queste cose. Ciò significa che le storie della creazione anni fa, prima che questa capacità è stata sviluppata, non potevano non sono stati basati sulla scienza che avrebbero ispirato la fiducia nella sua conoscenza che abbiamo oggi. In altre parole, abbiamo bisogno di avere migliori strumenti di osservazione, le teorie migliori, e una base molto più ampia di informazioni scientifiche prima grande storia potrebbe diventare una disciplina praticabile.

Le tecniche di osservazione e di analisi differiscono per ciascuna delle aree che compongono Grande Storia. Le aree principali sarebbero: (1) lo sviluppo di esistenza fisica (la materia) nel cosmo, (2) lo sviluppo della vita sulla terra, e (3) lo sviluppo delle civiltà basata sul pensiero. I settori scientifici di fornire informazioni per le storie in questi rispettivi settori sarebbero: (1) astronomia, fisica e chimica, (2) biologia e paleontologia, e (3) l'antropologia, archeologia e storia. Vediamo brevemente come sono emersi questi vari campi del sapere.

La conoscenza del cosmo deriva in gran parte dalle osservazioni astronomiche integrate da principi conosciuti della fisica e della chimica. La sfida è quella di colmare l'enorme divario di tempo tra gli eventi riguardanti le stelle e le galassie e la vita degli esseri umani. Nessuno di noi vivrà abbastanza a lungo per sperimentare direttamente significativi eventi galattici. La storia di Big storia si svolge nel corso di miliardi di anni. Come individui, viviamo solo per diversi decenni.

Alcuni eventi astronomici si verificano abbastanza rapidamente. Ad esempio, la terra ruota una volta al giorno sul suo asse. La terra orbita intorno al sole una volta all'anno. Gli esseri umani sperimentano individualmente questi cicli, ma non quelli più grandi che interessano la creazione del sole e della terra e di altri tali organismi. Questi eventi accadono troppo lentamente.

Pertanto, la conoscenza astronomica inizialmente consisteva di quello che potrebbe essere immediatamente osservato. L'uomo primitivo ha organizzato stelle in costellazioni suggerendo la sagoma di animali. Alcuni "stelle" che hanno cambiato le posizioni nel cielo nel corso di settimane o mesi più tardi sono stati intesi come pianeti del sistema solare.

Gli astronomi più tardi impararono a separare i tipi di radiazione in arrivo dalla lunghezza d'onda. Hanno imparato che gli elementi chimici assorbiti alcuni tipi di radiazioni e che erano la loro fonte. Hanno riconosciuto come l'effetto Doppler interesserebbe lunghezze d'onda per suggerire moti relativi. Anche così, tale conoscenza descritto un universo statico o, almeno, un universo osservato in un determinato momento nel tempo. Ci sono voluti più e meglio di osservazione e di nuove tecniche di analisi per sviluppare l'immagine di un universo mutevole che sostenere una storia.

Ad esempio, il diagramma Hertzsprung-Russell, che correla la luminosità di una stella (o luminosità) con la sua temperatura superficiale, rappresenta un progresso in quella direzione. La grande maggioranza delle stelle sono tracciate su un grafico lungo una linea inclinata verso il basso che porta da stelle con temperature elevate e alta luminosità di stelle con basse temperature e bassa luminosità. Questi sono i cosiddetti "sequenza principale" stelle. Stelle tracciati lungo questa linea sono in varie fasi del loro ciclo di vita e trasformano l'idrogeno in elio e correre gradualmente il carburante. Stelle di fuori della sequenza delle quali giganti rosse o, d'altra parte, nane bianche rappresentano lo stesso gruppo in una successiva fase di post-esaurimento.

Comprendendo stelle in questo modo, gli astronomi non devono vivere i miliardi di anni necessari per guardare una stella spostare verso il basso la linea verso temperature più basse e luminosità. Hanno bisogno solo osservare un certo numero di diverse stelle che rappresentano diverse fasi del ciclo di vita stellare. Robert Carneiro chiama questo il "metodo comparativo". Molte stelle diverse osservate in varie fasi del loro ciclo di vita suggeriscono come una particolare stella potrebbe sviluppare nel corso di milioni e miliardi di anni. A causa delle differenze di tempo, niente di tutto questo può essere osservato direttamente.

La teoria di un universo in continua espansione venuto da realizzo di astronomo Edwin Hubble che il fatto che la luce che illustra lo spostamento Doppler verso l'estremità rossa dello spettro era presente in tutte le parti del cielo significava che le stelle in tutte le direzioni si allontanavano dalla terra. Che, a sua volta, ha fatto sì che, invece di muoversi in una direzione particolare terra, l'intero universo si stava espandendo. Se l'universo si stava espandendo, significava anche che l'universo una volta era molto più piccolo di quanto non sia attualmente. In realtà, l'intero universo deve essere esistita una volta in un unico luogo prima del "big bang". Altre tecniche avanzate di osservazione hanno recentemente permesso di misurare il successivo movimento nel tempo e nello spazio con una certa precisione.

La terra ha subito modifiche dal momento che solidificato come un corpo orbitante sole 4.560 milioni anni fa. Originariamente fusa, la sua superficie ha acquisito una crosta di basalto e roccia di granito. Interi continenti hanno cambiato forma e la posizione di porzioni di crosta si sono spostate. I geologi che utilizzano tecniche di datazione al carbonio-basati sui tassi di decadimento radioattivo di analizzare roccia sono stati in grado di monitorare i cambiamenti nel corso del tempo. Pertanto, una storia può essere raccontata di quanto è successo nel corso di milioni di anni per rendere la terra quello che attualmente è. In origine, la geologia è stato in grado solo di identificare i vari tipi di rocce. Ora può aiutare a raccontare una storia di sviluppo della terra.

Le scienze biologiche hanno altresì sviluppato al di là di schemi di classificazione. Aristotele ei suoi seguaci hanno osservato i tipi di vita selvaggia da varie regioni che gli eserciti di Alessandro Magno visitato. Lo scienziato svedese Carl Linneo ha sviluppato uno schema di classificazione delle specie di vita animale e vegetale che viene usato ancora oggi. Tuttavia, è stato Charles Darwin che ha sviluppato e reso popolare l'idea di specie in evoluzione da quelli precedenti per lunghi periodi di tempo. Homo sapiens, la nostra specie, evolute da antenati primati i cui discendenti sono anche scimmie e scimmie.

Mentre la progressione da una specie umanoidi ad un'altra non avviene sotto i nostri occhi, biologi e paleontologi in grado di riconoscere le caratteristiche del corpo caratteristiche dei vari tipi di primati e posso dire che è venuto prima o poi di altri. Queste caratteristiche sono riconosciuti in resti scheletrici rinvenuti in vari luoghi. Una tecnica più recente utilizzando esemplari vivi è l'analisi del DNA.

La storia della cultura umana si divide tra preistoria e storiche. La nostra conoscenza della cultura preistorica si basa in gran parte su strumenti e altri reperti trovati nei pressi di resti umani. Archeologi esperti riconoscono dalla progettazione di oggetti che le persone li hanno creati e quando. I popoli tribali oggi forniscono anche la conoscenza dei loro modi ancestrali. Le somiglianze tra le parole in diverse lingue offrono approfondimenti sull'origine e lo sviluppo del linguaggio stesso.

La lingua scritta è la chiave per acquisire conoscenza sugli eventi che si svolgono in tempi storici. Attraverso scritti antichi che sono stati decifrati abbiamo un legame diretto superstite di quello che la gente pensava in un tempo lontano nel passato. Video e registrazioni audial effettuate dal 19 ° secolo aggiungono una dimensione sensoriale di espressione verbale. La storia comincia ad esistere in tempo reale.

In sintesi, la scienza moderna ha sviluppato diversi modi di conoscere quanto è successo in passato per alimentare le molte e diverse storie della creazione. Una volta determinati eventi sono noti, essi possono essere messi insieme in una storia sincronizzato alla coscienza umana. Ma prima una storia credibile può essere raccontata, scienza naturale deve fornire le migliori informazioni disponibili concernenti eventi e sviluppi lungo la strada. Il nuovo campo di Grande Storia è dunque un composto di scienza e narrazione.

a: sul libro--- torna alla: pagina principale --- a: cosmohistorian

 

Scattarsi per una traduzione di questa pagina in:

Spagnolo - Tedesco - Inglese - Francese - Portoghese

Cinese semplificato - Indonesiano - Turco - Polacco - Olandese  - Russo

 

COPYRIGHT 2014 PUBBLICAZIONI di THISTLEROSE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

http://www.bighistorysite.com/sciencestoryf.html